Quanto costa crescere un figlio in Italia? Leggi l'articolo di Luca Favale di Flamigni e Rasi

Il costo di crescere un figlio in Italia: un contratto non scritto.

Fare un figlio: impegno che si assume senza firmare alcun documento, un impegno che deve essere onorato.

Crescere un figlio è uno dei compiti più gratificanti e impegnativi che un genitore possa affrontare. Tuttavia, ciò che potrebbe sorprendere molti genitori è il costo finanziario associato a questo impegno. 

Secondo Federconsumatori, un’organizzazione che monitora le spese familiari, il costo di crescere un figlio fino ai 18 anni in Italia può variare da un minimo di 175.000€ fino a 320.000€. Questi numeri sono sorprendenti e pongono un’enorme sfida finanziaria per molte famiglie.

Quando mettiamo al mondo un figlio, non firmiamo un contratto scritto che delinei le nostre responsabilità finanziarie nei suoi confronti. Tuttavia, questo impegno è tanto vincolante quanto un mutuo per una casa, se non di più.

Mentre una banca richiede garanzie per concedere un mutuo, un figlio non può chiedere al genitore le stesse garanzie al momento della nascita. È un impegno che si assume senza firmare alcun documento, ma le conseguenze di non onorare questo impegno possono essere altrettanto pesanti.

Un genitore responsabile dovrebbe porre attenzione ai rischi finanziari che possono minare le garanzie di crescere un figlio. Ma quali sono questi rischi e come possiamo mitigarli?

1. Imprevisti Sanitari.

Uno dei maggiori rischi finanziari legati alla crescita di un figlio sono le spese mediche impreviste. Le visite mediche di routine, le cure mediche e gli interventi chirurgici possono accumulare costi significativi nel corso degli anni. Investire in un’assicurazione sanitaria completa può aiutare a mitigare questo rischio.

2. Educazione

L’istruzione è un altro aspetto costoso della crescita di un figlio. Dalle rette scolastiche alle spese universitarie, i genitori devono pianificare attentamente e risparmiare per garantire che i loro figli abbiano accesso a un’istruzione di qualità.

3. Necessità di Base

Alloggio, cibo, vestiti e altre necessità di base costituiscono una parte significativa delle spese legate alla crescita di un figlio. È importante creare un bilancio familiare realistico e vivere entro i propri mezzi per garantire che queste esigenze siano soddisfatte senza indebitarsi eccessivamente.

4. Risparmio a Lungo Termine

Pianificare per il futuro finanziario del proprio figlio è essenziale. Questo potrebbe includere il risparmio per l’università, un fondo di emergenza o persino un piano pensionistico per il proprio figlio.

In conclusione, il costo di crescere un figlio in Italia è significativo e richiede una pianificazione finanziaria diligente.

Sebbene non ci sia un contratto scritto che ci obblighi a onorare questo impegno, è importante riconoscere le responsabilità finanziarie implicite e agire di conseguenza.

Essere un genitore responsabile significa non solo fornire amore e sostegno emotivo, ma anche garantire la sicurezza finanziaria del proprio figlio nel lungo termine.

Da dove iniziare? Clicca qui!

A presto!

Luca.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!:
Torna in alto